10.01.2014

pane fatto in casa

pane fatto in casa

Fare il pane è un gesto.

Non ha solo a che fare con la ristorazione ne tantomeno con l'alimentazione. E' un fondamentale gesto umano. Significa vita e amore.

L'atto del nutrire significa vita e amore, ma la panificazione comprende molto di più: c'è la vitalità dei batteri mentre fanno crescere l'impasto, la gestualità che ti mette in contatto con morbide sensazioni, la quotidianità che regale sicurezza e la metamorfosi: la farina diventa pane inondando la cucina di fragranti e meravigliose note.

Cominciare il lavoro in cucina qui al Castello per noi significa fare il pane (e la piadina) e cuocerlo nel forno a legno (quello della pizzeria) che la mattina arriva alla temperatura giusta.

Non è proprio un lavoro brutto, quello del cuoco, vero?

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK